SPACCATELLE CON SALMONE POMODORO SECCO E CUCUNCI


20201110_224800-01Ingredienti per 4 Persone:

  • gr. 400 di pasta tipo spaccatelle
  • gr. 200 salmone affumicato 
  • 1/2 cipolla
  • Vino bianco
  • 6 cucunci ( capperi)
  • Pomodori secchi a piacere 
  • Olio evo 
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Peperoncino
  • Panna di soia 

Preparazione:

Tagliare a tocchetti il salmone.
In una padella  mettere l’olio, la cipolla tritata e fare imbiondire, aggiungere i cucunci e il pomodoro secco a pezzettini , attendere un minuto e versare  il salmone a tocchetti, insaporire con un po di vino bianco, sale, un pizzico di peperoncino, abbassare il fuoco al minimo, mettere il coperchio e lasciare cuocere qualche minuto, infine aggiungere la panna.

20201110_224434

Mettere a bollire l’acqua, aggiungere il sale  e appena bolle buttare la pasta e cuocerla secondo le vostre preferenze. Scolarla e unirla al sugo,  cospargere di prezzemolo tritato e impiattare.

Eccolo qui pronto! 😀

In questo primo piatto troviamo un accostamento di sapori davvero delizioso: la squisitezza del salmone si sposa benissimo con la dolcezza dei pomodori secchi e la sapidità dei frutti del cappero detti “cucunci” il tutto legato da una delicata panna di soia.

Buon Appetito 😋

CALAMARATA COZZE E FAVE FRESCHE


20210512_135529-02

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 200 gr pasta (calamarata)
  • 200 gr Fave (al netto)
  • 200 di cozze già sgusciate
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo, menta 
  • sale, pepe
  • parmigiano 
  • olio evo

PROCEDIMENTO:

Sbucciare le fave, togliere la pellicina, lavarle e farle bollire per 15 minuti in acqua salata con un paio di foglie di menta. Una volta cotte ridurre le fave a purea con un frullatore insieme ad alcune foglie di menta e prezzemolo, un cucchiaio di parmigiano e olio evo. 
In una padella, far soffriggere uno spicchio d’aglio in un po’ d’olio evo, aggiungere le cozze, coprirle e cuocerle a fuoco medio fino a quando non saranno tutte aperte.
Togliere i gusci dalle cozze e filtrare il loro sughetto. (Potete saltare questo passaggio se usate quelle surgelate). A questo punto unire la crema di fave alle cozze amalgamando delicatamente.

Nel frattempo far cuocere la pasta secondo le indicazioni descritte nella confezione  e una volta scolata al dente, versarla direttamente  nel tegame col condimento di fave e cozze.

20210512_134812-01

Unire un po’ del liquido di cottura e una spolverata di prezzemolo tritato, mantecare qualche minuto ed impiattare subito,  aggiugendo alcune fave fresche senza buccia e qualche foglia di prezzemolo e servire. 

Ecco la calamarata di cozze e fave pronta!

20210512_135427-01

La calamarata cozze e fave fresche, è un primo piatto che adoro, perfetto da fare in questa stagione con le fave fresche, il suo sapore è unico ed inaspettato, la combinazione di questi pochi ingredienti, è capace di portare gusto e colore in tavola senza tanto sforzo!

Buon appetito 😉😀

ZUPPA DI FAVE, CARCIOFI E PATATE


20210222_133754-01

Ingredienti:

500 gr di fave
2 patate
2 cuori di Carciofi
Succo di limone
circa 1,5 lt di acqua
1 cipolla
1 carota
1 gambo di sedano
olio extravergine
sale
pepe

Preparazione :
Eliminare dai carciofi le foglie esterne, lasciando i cuori tagliarli a spicchi, togliete il ‘fieno’ e immergerli in acqua acidulata con il succo di limone per evitare che anneriscano.
Fare un trito di cipolla carota e sedano e rosolare nell’olio evo,  unire le fave fresche in parte sgusciate, le patate e i carciofi taglate a pezzetti e lasciarli  insaporire mescolando.
 
 
Aggiungere circa 1,5 lt di acqua, portare a ebollizione, unire il sale ed il peperoncino e lasciare cuocere a fiamma media, mescolando di tanto in tanto, per 45 minuti circa, o fino a quando le verdure saranno cotte.
La Zuppa di Fave Carciofi e Patate è un  piatto che mi ricorda molto la mia infanzia, mia nonna lo preparava sempre, era classificato come piatto povero a base di legumi e verdure, ma ricco di proteine e fibre! Una pietanza davvero  deliziosa, sana e nutriente.
La zuppa di fave carciofi e patate, può essere gustata al pranzo o a cena, soprattutto quando si desidera rimanere leggeri.
Per completare la zuppa basta accompagnarla con crostini di pane, cosi può essere servita anche come piatto unico.
 
 

GNOCCHETTI VERDI CON ZUCCHINE E CAROTE


Ingredienti 2 persone:

300 gr di gnocchetti verdi
2 zucchine
1 piccola cipolla
1 carota
Olio evo, sale e pepe q.b
2 cucchiaini di concentrato di pomodoro
2 cucchiai di besciamella
Prezzemolo secco q.b

Preparazione:

Iniziare con la preparazione delle zucchine
Lavare le zucchine e privarle della parte iniziale e finale, tagliarle a dadini.
In una padella soffriggere la cipolla tritata in un po’ di olio EVO aggiungere la carota sempre tagliata a pezzettini e dopo qualche minuto  versare le zucchine e far cucinare qualche minuto aggiungendo eventualmente un po’ d’acqua; successivamente incorporare il concentrato di pomodoro, aggiustare di sale e pepe .

Ultimare così la cottura per circa 10/15minuti. ( dipende da come si vuole la consistenza delle zucchine).

Appena le zucchine saranno quasi pronti aggiungere gli gnocchetti ed amalgamare con il condimento per 5/6 minuti infine mantecare con la besciamella e completare con una spolverizzata di prezzemolo.

Ecco pronto il piatto!

È un primo estremamente semplice e veloce da preparare, il sapore delicato delle zucchine e la dolcezza delle carote si sposano benissimo con gli gnocchi verdi e la mantecatura finale con la besciamella lo renderà un piatto davvero appetitoso!!

Buon appetito 😀

LINGUINE AL NERO DI SEPPIA


20210401_134933-01

Ingredienti x 4 persone

320 grammi di linguine
100 grammi concentrato di pomodoro
300 gr di salsa di pomodoro
2 0 3 seppie con le sacche contenenti il nero
2 spicchi d’aglio
1 bicchiere di vino bianco
1 ciuffetto di prezzemolo
Olio extravergine d’olive
Sale e pepe q.b.

Preparazione:
Pulire le seppie ed estrarre le sacche contenenti il nero, tagliarle a strisce.
Far rosolare l’aglio ed aggiungere  le seppie, sfumarle con il vino.

20210331_130612
Unire la salsa ed il concentrato, allungare con poca acqua, dopodiché versare il contenuto delle sacche delle seppie, aggiustare di sale e pepe e cuocere a fuoco moderato per trenta minuti circa.

20210331_131854
Cuocere al dente le linguine in abbondante acqua salata, scolarle e condirle con la salsa al nero delle seppie.

Ecco qui servita la pasta al nero di seppia !!

La pasta al nero di seppia (pasta co nivuru ‘ra siccia) è una delle più riconoscibili e famose della tradizionale cucina siciliana, diciamo che non ammette mezze misure: o se ne va pazzi o si odia. Ovviamente appartengo alla prima categoria e, quando riesco a trovare delle seppie belle fresche colgo l’occasione al volo per prepararla!

Io vi consiglio di provarla sono sicura che al primo assaggio vi conquistera’ !!

20160731_141615 (1)

PAPPARDELLE CON CAVOLFIORE


Ingredienti:

200 gr pasta fresca pappardelle

1 spicchio d’aglio

Olio evo

Sale Peperoncino

Prezzemolo

6 olive nere

4 acciughe

Cavolfiore piccolo

2 Pomodori

1 cucchiaio di concentrato

Preparazione:

Cominciare a lavare bene il cavolfiore, selezionare tutte le cimette e se teneri anche le foglie e i gambi, dopodiché tritare tutto con un robot da cucina.

Passare alla preparazione del condimento, soffriggendo l’aglio per qualche istante, aggiungere i pomodori tagliati a pezzetti, le acciughe e olive denocciolate e fare andare a fuoco basso per sciogliere le acciughe, dopo aggiungere il cavolfiore tritato, con il cucchiaio di concentrato e lasciare insaporire il tutto per circa 10 min. aggiungendo sale e peperoncino.

Nel frattempo lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente e saltarla nella padella con il condimento, aggiungendo una manciata di prezzemolo tritato.

Servire subito, con una grattugiata di parmigiano, se gradito.

Ecco qui le Pappardelle al cavolfiore pronti!

Il risultato è un piatto leggero ma pieno di sapore !!

La dolcezza del cavolfiore si sposa benissimo con la sapidità delle acciughe e delle olive e la nota un pò piccante del peperoncino non guasta.

Inoltre con questa preparazione evitiamo di sbollentare il cavolfiore, preservando le proprietà nutrizionali, che come sappiamo in parte si disperdono nell’acqua, ed essendo tritato, la cottura direttamente in padella sarà più veloce!

Come dico sempre provare per credere.. e poi fatemi sapere se vi è piaciuta questa ricetta!

Buon pranzo 😋

PASTA CINQUE BUCHI CON SUGO DI CARNE MISTA


Ingredienti per 10 persone:

  • 1kg di maccheroni 5 buchi
  • 500 gr di tritato misto
  • 500 gr di carne di maiale a tocchetti (se piace con cotenna)
  • 500 gr di salsiccia di suino con semi di finocchio
  • 500 gr di puntine di maiale
  • 500 gr  di carne di vitello a pezzi
  • 2 litri di passata di pomodoro
  • 200 gr di concentrato di pomodoro
  • 5 patate
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 5 patate
  • 1 carota
  • 2 foglie d’alloro
  • ½ bicchiere di vino rosso
  • sale  q.b.
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  • pepe nero q.b.

Preparazione:

In una pentola capiente, preparate un soffritto con abbondante olio evo  ed un trito di cipolla, carota e sedano.

Aggiungere il tritato misto, le foglie di alloro sale pepe e fare rosolare  per 10 minuti poi aggiungete il vino e fare sfumare.

Aggiungere via via tutta l’altra carne e salsiccia facendola insaporire per altri 10 minuti mescolando.

Aggiungere il concentrato e la passata di pomodoro con circa 1 litro d’acqua, facendo cuocere il tutto a fuoco moderato e con coperchio per circa 2 ore, mescolando di tanto in tanto.

Infine aggiungere le patate tagliate a spicchi grossi precedentemente lavate e sbucciate, aggiustare ancora di sale e pepe e far cuocere ancora una mezz’ora.

Regolatevi comunque con la cottura della carne che dovrà risultare morbida ed il sugo denso.

Cuocere a questo punto la pasta 5 buchi, in abbondante acqua salata per 10/15 minuti circa (seguire l’indicazione sulla confezione) e condirla con il sugo.

Servire la pasta con qualche spolverata di ricotta salata o parmigiano e servire la carne mista con salsiccia e patate al sugo, come secondo piatto.

Per celebrare alla grande questo martedì grasso nella mia tradizione catanese, c’è questo piatto ricco e godurioso chiamato in dialetto “Pasta cincu puttusa co sugo di canni” si tratta della pasta 5 buchi, particolari maccheroni con un buco centrale più grosso e quattro laterali più piccoli,  la cui preparazione prevede anche un secondo di carne grassa.

Allora buon appetito e buon martedì grasso!

 

 

BIGOLI AL TORCHIO CON COZZE E CARCIOFI


INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 200 gr
  • 2 Carciofi
  • 300 di cozze già sgusciati
  • 2 spicchi d’ aglio
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe
  • olio evo

PROCEDIMENTO:
In una padella, far soffriggere uno spicchio d’aglio in un po’ d’olio evo, aggiungere le cozze, coprirle e cuocerle a fuoco medio fino a quando non saranno tutte aperte.
Procedere sgusciando le cozze e tenendole da parte con il loro sugo, filtrato dalle impurità. (Potete saltare questo passaggio se usate quelle surgelate).
Lavare i carciofi,  eliminare quasi tutto il gambo, le punte spinose e le foglie più dure e metterli a bagno in acqua e limone.

Dividerli in quattro, togliere il fieno interno e tagliarle a fettine. Fare un battuto di aglio e prezzemolo e far rosolare in un tegame con l’olio extravergine d’oliva, unire i carciofi, il peperoncino , il sale e mezzo bicchiere di acqua calda. Abbassare la fiamma, coprire e cuocere fino a quando i carciofi non saranno teneri, circa mezz’ora.
Aggiungere le cozze insieme al loro sugo e continuare la cottura per 5 minuti circa a fuoco basso per far restringere il tutto.
Nel frattempo far cuocere la pasta secondo le indicazioni descritte nella confezione  e una volta scolata al dente, versarla direttamente nella nel tegame del sughetto di carciofi e cozze.

Unire un po’ del liquido di cottura e una spolverata di prezzemolo tritato, mantecare due minuti,

impiattare e servire.

I bigoli al torchio, (è una pasta fresca trafilata al bronzo, ma potete usare quella che più vi piace) cozze e carciofi, è un primo piatto sorprendentemente gustoso. Un mix di sapori che conquisterà tutti gli amanti del mare e monti

Buon appetito 😉😀

GNOCCHI VERDI CON BIETOLE ROSSE


Ingredienti per 2 persone:
250 gr di gnocchi verdi ( o altro tipo)
300 g di Bietole rosse
2 fette di speck
2 pomodori secchi
Olio Evo q.b.
1 Spicchio d’aglio 
Sale e pepe q.b.
Parmigiano a piacere
Preparazione:
Pulire le coste, eliminando le eventuali parti deteriorate, la base, i filamenti e lavare bene sotto l’acqua corrente.
In un tegame fare scaldare l’olio evo con uno spicchio di aglio, aggiungere lo speck e i pomodori secchi tagliati a pezzetti, e lasciare cuocere per qualche minuto
A questo punto aggiungere le bietole rosse  tagliate grossolanamente e far cuocere finché le bietole non risultano morbide.
A questo punto aggiungere gli gnocchi verdi
(Ovviamente si possono usare qualsiasi tipo di gnocchi, quelli verdi che ho usato sono più saporiti perché sono fatti con gli spinaci)
con un po’ d’acqua e sempre mescolando per evitare che si attacchino far cuocere per circa 5 minuti.
Infine,  incorporare il parmigiano e mantecare il tutto per qualche secondo.
Servire il piatto caldo.
Ecco pronti gli Gnocchi verdi con bietole rosse, sono molto saporiti e appetitosi oltre che belli e colorati  !!
Sono anche un concentrato di sostanze benefiche e salutari, cosa volere di più?
Buon pranzo😋

TAGLIATELLE CON BROCCOLI SOFFRITTI


Ingredienti per 4 persone:

320 gr  tagliatelle di pasta fresca

5/6 pomodori secchi

6 Cucunci

1 broccoletto

10 olive nere

olio EVO q.b

sale, peperoncino q.b

2 spicchi d’aglio

Vino rosso

1 cucchiaio concentrato di pomodoro

PREPARAZIONE:

Lavare il broccoletto,  ricavare le cimette e tagliarle, mettere sul fuoco una pentola con l’acqua e un pò di sale e farle sbollentare per una decina di minuti. Una volta pronti sollevarli con una schiumarola e metteterli da parte. (Tenere da parte la stessa acqua dei broccoli perché si utilizzerà x cuocere la pasta)

In una padella soffriggere in olio Evo uno spicchio d’aglio, aggiungere i pomodori secchi tagliati a pezzetti, i cucunci e le olive disossate, fare rosolare qualche secondo e versare i broccoletti, continuando la cottura e aggiustando di sale e peperoncino, infine irrorare con mezzo bicchiere di vino rosso .

A metà  cottura  aggiungere un po’ d’acqua e 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro.

Nella stessa acqua utilizzata per la cottura dei broccoli, cuocere le tagliatelle fresche  per circa 3 minuti; qualche secondo prima del termine della cottura, scolare e versare nella padella con il condimento, cuocere ancora qualche minuto mescolando  bene in modo da amalgamare tutto.

Ecco pronte le Tagliatelle fresche con broccoli soffritti, sono un primo piatto davvero appetitoso, in cui viene messo in risalto il sapore molto particolare, direi unico, di questi deliziosi ortaggi, tipici di questo periodo invernale.

Buon appetito 😀